Ferrarini incontra i Carabinieri di Parma per un focus sulla sicurezza delle abitazioni e dei sistemi di chiusura

Click edit button to change this code.

Negli ultimi anni, si è registrata una aumentata sensibilità delle persone nei confronti di alcuni tipi di reato tra cui, in particolare, gli odiosi furti nelle case e negli appartamenti.

Per difendersi dai malviventi il cittadino può contare su due diversi alleati: da una parte l’operato delle forze dell’ordine che, vigilando sulla città e intervenendo prontamente in caso di segnalazioni, si adoperano senza sosta per proteggere le famiglie parmigiane, dall’altra le

Famiglie che, in prima persona, sono chiamate ad adottare tutte le possibili soluzioni per la difesa della loro abitazione, adottando in particolare blindature e serramenti antintrusione che rappresentano l’alleato numero due per la sicurezza.

Auto dei Carabinieri di fronte alla sede dei Carabinieri a ParmaLe aziende che operano nel settore della serramentistica antintrusione e le forze dell’ordine sono, se così le possiamo definire, due facce della stessa medaglia.

È proprio in tale contesto che i Carabinieri di Parma e la Ferrarini srl – in qualità di “esperti qualificati” in materia di sicurezza per le riferme e le chiusure, dagli albori sino ai modelli di ultima generazione, che opera nel settore da ben 37 anni – si sono nei giorni scorsi incontrati per un proficuo scambio di informazioni e di esperienze “sul campo”.

Questo perché spesso risultiamo essere proprio noi il primo contatto a cui si rivolgono le vittime che a volte, in seguito ai furti subiti, provvedono semplicemente a chiamarci per cambiare e/o aggiornare i loro sistemi di sicurezza, talvolta ahimè persino rinunciando (errando) a sporgere denuncia presso le autorità competenti.

Sono state proprio queste casistiche, che sfuggono al monitoraggio delle forze dell’ordine, il tema caldo della giornata d’incontro: si è parlato infatti dei dettagli relativi alle nuove tecniche di apertura senza scasso, ma anche delle tecnologie che rispondono alla domanda di sicurezza da parte delle famiglie, allarmate proprio da questi furti di tipo subdolo. In particolar modo è stato affrontato il discorso del famigerato “grimaldello bulgaro” e delle tecniche di apertura delle porte a doppia mappa e a cilindro europeo.

L’elevata caratura delle informazioni condivise durante l’incontro tra la Ferrarini s.r.l. e i Carabinieri di Parma hanno stimolato l’organizzazione di un prossimo secondo incontro con la partecipazione degli esperti dell’azienda Ferrarini che dal 1978 lavora al servizio della sicurezza delle famiglie parmigiane.

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Chiamaci

Per informazioni o preventivi
(lun – ven: 8.30 – 12.30 / 14.00 – 18.00)

telefono_icon 0521.994054 / 0521.994055

Numero Verde servizio Post-Vendita ed Assistenza 24/24

numero_verde

Scrivici

Ho letto e accetto la privacy policy *