Key bumping: Marco Ferrarini parla a Radio24 di questa tecnica di scassinamento delle porte blindate

//Key bumping: Marco Ferrarini parla a Radio24 di questa tecnica di scassinamento delle porte blindate

Porta d’ingresso perfettamente chiusa, nemmeno il minimo segno di effrazione, eppure all’interno la casa è completamente a soqquadro a causa del passaggio dei ladri: come è stato possibile?

La responsabilità di questi “misteriosi” episodi di furto non è da addossare a un membro della famiglia che non ha chiuso bene la porta, e nemmeno alla duplicazione non autorizzata della chiave d’ingresso, bensì a una tecnica che si chiama key bumping ben conosciuta (purtroppo) dai ladri di professione.

Se ne è parlato nel corso di una delle ultime puntate di Melog – Cronache Meridiane, trasmissione a cura di Gianluca Nicoletti in onda su Radio 24 che ha visto la partecipazione in veste di esperto di Marco Ferrarini, titolare dell’azienda Ferrarini srl di Parma specializzata in blindature e difesa passiva delle abitazioni.

Logo Radio 24Le vecchie serrature a doppia mappa, vulnerabili allo scassinamento, sono state sostituite dal più moderno cilindro europeo, ma i ladri hanno sviluppato nuovi modi per sbarazzarsi anche di questi sistemi di chiusura.

La tecnica è quella del key bumping, e viene praticata con uno strumento detto “bumping gun” che, causando delle piccole vibrazioni, fa scattare i pistoncini permettendo così di aprire facilmente la serratura. Per questo motivo è sì necessario adottare il cilindro europeo, ma solo se dotato di proprietà antibumping: altrimenti non serve a nulla.

Gli ascoltatori della trasmissione, con le loro testimonianze, riportano di casi sospetti di furti avvenuti in casa apparentemente legati all’operato delle badanti. Senza voler fare di tutta un’erba un fascio, e nel rispetto di chi lavora onestamente, Marco Ferrarini ricorda due aspetti importanti.

Il primo è che la tessera che consente la duplicazione delle chiavi delle serrature a cilindro europeo deve essere conservata in un luogo sicuro, meglio se fuori casa: così facendo, ci si tutela contro le copie non autorizzate. In seconda battuta, Ferrarini ricorda che non esiste la serratura “perfetta” e “inapribile”, ma che i sistemi di sicurezza installati nelle abitazioni (es. porte blindate, inferriate…) devono soprattutto rallentare e ostacolare l’operato dei malviventi.

Pistola per bumpingSe si tiene presente che in media, per mettere a segno un furto – dallo scassinamento della porta alla fuga finale, con in mezzo la razzia dell’abitazione – occorrono appena dai 3 ai 10 minuti, si capisce quanto il fattore tempo sia fondamentale: visto che è difficile fermarli, i ladri vanno perlomeno rallentati con ogni mezzo a disposizione. La presenza di una serratura troppo ostica, che resiste allo scassinamento anche solo per qualche minuto, potrebbe farli desistere e perciò rappresenta un ottimo deterrente.

Inutile ricordare che una porta blindata, di qualunque tipo essa sia, va sempre chiusa con le mandate; che fare invece con gli ingressi condominiali, quelli che per intenderci vengono chiusi solo con lo “scrocchetto”? Una buona soluzione potrebbe essere quella di dotare tali accessi di sistemi motorizzati che, una volta chiusa la porta, provvedono automaticamente alle mandate.

Contatta Ferrarini allo 0521 994054-55 oppure tramite e-mail scrivendo a info@ferrarini.pr.it se vuoi effettuare un check-up dei sistemi di chiusura della tua casa a Parma, e dotarla delle più aggiornate tecnologie in materia di sicurezza!

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Chiamaci

Per informazioni o preventivi
(lun – ven: 8.30 – 12.30 / 14.00 – 18.00)

telefono_icon 0521.994054 / 0521.994055

Numero Verde servizio Post-Vendita ed Assistenza 24/24

numero_verde

Scrivici

Ho letto e accetto la privacy policy *