Come proteggersi dalla “Banda del Forellino”, specialista nell’effrazione dei serramenti

//Come proteggersi dalla “Banda del Forellino”, specialista nell’effrazione dei serramenti

Conosciuta con il nome di “banda del forellino”, una gang di malviventi specializzata in furti nelle case ha seminato il panico per mesi in Valcamonica prima di essere recentemente scoperta ed arrestata dalle forze dell’ordine. La loro specialità? Come dice il nome, praticare dei fori negli infissi delle abitazioni nei quali inserire strumenti metallici per sganciare i sistemi di chiusura presenti all’interno, e riuscire così ad entrare.

È andata in onda pochi giorni fa su Radio24 una puntata della trasmissione radiofonica Melog – Cronache Meridiane che si è occupata proprio di questa tecnica di scassinamento, grazie all’intervento di Marco Ferrarini che insieme al conduttore Gianluca Nicoletti ha chiarito ogni dubbio riguardo al suo funzionamento (purtroppo efficace, soprattutto quando si parla di serramenti non recenti) ma anche in merito alle strategie da mettere in campo per opporsi alle effrazioni.

Logo Radio24Innanzitutto è stato ricordato che questa tecnica è tutt’altro che nuova, dal momento che i primi colpi risalgono addirittura a vent’anni fa. Il titolare della ditta di Parma Ferrarini – Porte & Finestre non solo blindate ha inoltre sottolineato che non sono solamente finestre e portefinestre ad essere le “vittime” predilette del famigerato forellino, ma anche le porte blindate costruite con materiali di scarsa qualità.

Occorre una grande perizia per poter praticare un foro all’interno di una serratura a cilindro europeo, e le serrature low cost di provenienza estera non offrono alcuna protezione contro simili attacchi come invece accade in presenza di cilindri corazzati e con funzionamento radiale come sono quelli installati dalle ditte specializzate.

Ma il vero e proprio punto debole delle case, secondo Marco Ferrarini, rimangono comunque le finestre poiché molto meno protette nei confronti degli attacchi e oltretutto presenti in numero maggiore rispetto alle porte d’ingresso (di cui in genere ne esiste solo una). A un ladro anche non professionista sono spesso sufficienti un paio di cacciaviti per riuscire a sbarazzarsi di tapparelle, scuri e infissi!

Che la propria casa sia messa a soqquadro dai ladri oppure no non è solo una questione di fortuna, ma anche e soprattutto il risultato dei propri investimenti per renderla sicura mediante serramenti ad alta resistenza: porte e serramenti blindati di ultima generazione, installati da professionisti altamente qualificati, risultano perciò essenziali per poter davvero dormire sonni tranquilli.

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Chiamaci

Per informazioni o preventivi
(lun – ven: 8.30 – 12.30 / 14.00 – 18.00)

telefono_icon 0521.994054 / 0521.994055

Numero Verde servizio Post-Vendita ed Assistenza 24/24

numero_verde

Scrivici

Ho letto e accetto la privacy policy *